Organizzazione Didattica   Printer Friendly

Organizzazione della Didattica

Registrazione ADE:

Corso di laurea Medicina e Chirurgia:
“Non solo insegnare la professione medica, ma costruire una solida base scientifica per la continuità nella formazione, indispensabile per accogliere e comprendere la medicina del futuro”
 
Ammissione al Corso di Laurea GOLGI

Possono essere ammessi al Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia i candidati o in possesso di Diploma di Scuola media superiore o di titolo estero equipollente. Il corso è ad accesso programmato e il numero di Studenti ammessi è definito dal MIUR in base alla programmazione nazionale. L'accesso è determinato dai risultati dell'esame di ammissione, secondo una graduatoria nazionale di merito ottenuta dal punteggio nelle prove. La prova di ammissione, nazionale, è predisposta dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, si svolge nella stessa data presso ciascuna sede universitaria statale e consiste in quesiti a risposta multipla su argomenti di: logica e cultura generale, biologia, chimica, fisica e matematica

 
Convalida voti d'esame sostenuti in altri Corsi di Laurea
 
Gli studenti che si iscrivono al primo anno del Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia (LM 41) già iscritti ad altri corsi di laurea di area scientifica convalidano con voto con voto l’esame di: 
 
- FISICA MEDICA (5 CFU) avendo superato l'esame di Fisica
- IL MODULO DI CHIMICA E PROPEDEUTICA BIOCHIMICA (7 CFU) del Corso Integrato di Biochimica, avendo superato gli esami di Chimica Generale, Chimica Inorganica e Chimica Organica.
 - LINGUA INGLESE: per il corso di Lingua Inglese non è previsto alcun riconoscimento di CFU ottenuti in altri corsi di laurea o di certificazioni di conoscenza di lingua inglese.
                                     
  
Crediti formativi
Il Credito Formativo Universitario (CFU) è l’unità di misura del lavoro richiesto allo studente e corrisponde a 25 ore complessive comprendenti ore di studio, lezioni frontali, attività didattica interattiva e tirocinio pratico:
  • 8 ore di lezione frontale e 17 di studio
  • 20 ore di tirocinio pratico
 Organizzazione didattica del Corso di Laurea Magistrale
Il Corso di laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia prevede 360 CFU complessivi, articolati in sei anni di corso, di cui 60 CFU di Tirocinio Professionalizzante, da acquisire in attività formative volte alla maturazione di specifiche capacità professionale.
 
La frequenza alle attività didattiche (lezioni frontali e tirocini) è obbligatoria ed è necessaria per sostenere il relativo esame.
  • Il Corso è articolato in 12 semestri della durata media di 14 settimane ciascuno, basati su una progressione didattica che va dalla conoscenza delle scienze di base nel primo biennio, alla metodologia medica e clinica, all'organizzazione sanitaria sul territorio, agli aspetti etici e giuridici della medicina.
  • I corsi sono articolati in moduli secondo la logica dell'integrazione didattica. Il numero complessivo degli esami è di 36 nei sei anni di corso; per i corsi che si svolgono in due semestri è possibile una verifica dell'apprendimento attraverso valutazioni in itinere.
  • Il tirocinio professionalizzante (60 Crediti), parte integrante e organica del corso di laurea, parte dal terzo anno di corso all'interno delle cliniche di Medicina Interna, Chirurgia generale, Pediatria, Ostetricia e Ginecologia e delle Specialità medico chirurgiche. Il tirocinio è una forma di attività didattica tutoriale: le attività pratiche sono svolte sotto la supervisione di un Docente Tutore
  • Alle attività didattiche elettive a scelta dello studente (ADE) cui sono riservati 8 Crediti che valgono come un esame.
  • Alla preparazione della tesi di laurea sono riservati 18 CFU.
  • Qualora lo Studente interrompa per 4 anni consecutivi l'iscrizione al Corso di Laurea o non abbia ottemperato per oltre 6 anni consecutivi agli obblighi di frequenza o infine non abbia superato esami per 4 anni accademici consecutivi decade dallo status di studente. 
Verifica dell'apprendimento - Sessioni d’esame
La verifica dell'apprendimento può avvenire attraverso:
·         idoneità (prova d’esame senza voto) che rileva l'efficacia dei processi di apprendimento e d'insegnamento;
·         esami di profitto che valutano e quantificano con un voto il conseguimento degli obiettivi dei corsi, certificando il grado di preparazione individuale dello studente.
 
Gli esami di profitto possono essere sostenuti esclusivamente nei periodi a ciò dedicati e denominati sessioni d'esame. L’iscrizione e la registrazione in carriera degli esami avviene esclusivamente on-line.
 
Le sessioni ufficiali di esame sono:
1a sessione nei mesi gennaio-febbraio,
2a sessione nei mesi giugno-luglio,
3a sessione nel mese di settembre,
 
Sono previste due sessioni straordinarie, in cui i docenti possono fissare appelli, identificate annualmente dal Consiglio Didattico nei mesi di dicembre e aprile.
 
 
PROPEDEUTICITA’
 
Il modulo Chimica e Propedeutica Biochimica è propedeutica a Biochimica
Biochimica è propedeutica a Immunologia.
Fisica, Biochimica, Anatomia Umana sono propedeutiche a Fisiologia Umana
Fisiologia Umana e Immunologia sono propedeutiche a Patologia Generale. 
Fisiologia Umana è propedeutica a Semeiotica Medica e Chirurgica.
Semeiotica Medica e Chirurgica è propedeutica agli esami clinici del quarto anno.
Anatomia Patologica è propedeutica agli esami del sesto anno.
 
Passaggi d’anno (a partire dall’aa 2014/2015):
 
·         Passaggio dal II al III anno: per iscriversi al III anno occorre avere sostenuto entro la sessione straordinaria di dicembre l’esame di Anatomia Umana
·         Passaggio dal III al IV anno: per iscriversi al IV anno occorre avere sostenuto l’esame di Fisiologia Umana entro la sessione straordinaria di dicembre.
 
Lo Studente che non abbia ottenuto la regolare attestazione di frequenza ai Corsi previsti dal piano di studio per un determinato anno di corso oppure che non abbia superato gli esami previsti per il passaggio all’anno successivo, è iscritto nella posizione di “ripetente”.
Lo studente che avendo frequentato il corso di laurea per il numero di anni previsto dall’ordinamento, non ha acquisito tutti i crediti necessari all’ammissione all’esame di laurea è iscritto come ripetente.
 
Per l’anno Accademico 2013-2014 valgono le regole precedenti e cioè 20 CFU per il passaggio dal I al II anno, 50 CFU per il passaggio dal II al III e il superamento dell’esame di Fisiologia per il passaggio dal III al IV anno.
 
Attività Didattica Elettiva
L'attività didattica elettiva (ADE) comprende le forme d’insegnamento-apprendimento, scelte dallo studente allo scopo di personalizzare la propria formazione attraverso l'approfondimento di temi di studio a lui più congeniali.
Nei sei anni di corso occorre acquisire in totale 8 CFU, distribuiti negli anni secondo il piano di studi consigliato, frequentando attività elettive, scelte fra le seguenti tipologie :
  • Internato elettivo nelle discipline di base: 1 credito
  • Corso monografico: 1 o più crediti
Internato elettivo: l'internato elettivo con una frequenza di 20 ore, offre allo studente la possibilità di sviluppare alcuni interessi specifici nelle scienze di base e si svolge nei  laboratori di ricerca (Biochimica - Istologia - Biologia Generale e Genetica - Anatomia Umana - Fisiologia - Immunologia e Patologia Generale) 

Corso monografico: il corso monografico costituisce un approfondimento di argomenti trattati nei Corsi integrati o di interesse formativo per gli Studenti di Medicina. Prevede 8 ore di Lezione frontale per ogni CFU  E' necessario, per ottenere l'attestato, frequentare non meno del 75% degli incontri previsti. L'Offerta Ade comprende i Corsi monografici offerti dai Collegi di merito (BORROMEO - GHISLIERI - COLLEGIO NUOVO - SANTA CATERINA)  di interesse per l'Area Medica e Corsi proposti ogni anno da Docenti.

NOTA BENE 1 :  E' OBBLIGATORIO CONSEGUIRE L'ATTESTATO DEL BLS D  ENTRO IL VI ANNO  (1 CFU)

NOTA BENE 2 :  I CORSI MONOGRAFICI SCELTI DALLO STUDENTE DEVONO ESSERE COERENTI CON L'ANNO DI ISCRIZIONE

 Registrazione ADE

1.    La registrazione dei CFU ADE è prevista al II anno (2 CFU), al IV anno (2 CFU) e al VI anno (4 CFU). Le registrazioni al II e al IV anno non sono obbligatorie.
2.    Il Presidente del Consiglio Didattico istituisce appelli on-line per la verbalizzazione che avverrà secondo le seguenti modalità:
a.    Gli studenti che intendono registrare le Attività Elettive s’iscrivono all’appello on line.
b.    Gli studenti devono portare in Segretaria di Presidenza o il libretto Attività Elettive firmato dal docente responsabile dell’attività ADE o un attestato di partecipazione all’attività rilasciato dal docente responsabile e debitamente firmato.
c.    La Segreteria di Presidenza verifica che l’attività presentata dallo studente sia stata effettivamente programmata e approvata dal Consiglio Didattico e sia indicata nel sito della Facoltà.
d.    La Segreteria di Presidenza fornisce al Presidente del Consiglio Didattico l’elenco degli studenti che hanno presentato la documentazione corretta a cui saranno verbalizzati i CFU ADE
Tirocinio Professionalizzante (Regolamento)
Le attività professionalizzanti sono attività formative corrispondenti a 60 CFU cioè 1200 ore di lavoro dello studente, che a partire dal terzo anno consentono allo studente di acquisire la specifica professionalità. Le attività devono essere svolte in prima persona dallo studente, sotto il controllo diretto di un docente tutore e lo studente deve dimostrare un certo grado di autonomia nel formulare la diagnosi e la proposta della terapia.
 
I 60 crediti di attività professionalizzanti vengono acquisiti a partire dal terzo anno.
 
Attività formative per la preparazione della Tesi
Lo Studente ha la disponibilità di 18 crediti finalizzati alla preparazione della Tesi di Laurea presso strutture universitarie cliniche o istituti biologici. Tale attività dello Studente è definita "Internato di Laurea". Lo studente che intenda svolgere l'Internato di Laurea in una determinata struttura deve presentare al Responsabile della stessa una formale richiesta corredata del proprio curriculum. Il Responsabile della struttura se accoglie la richiesta, affida lo studente ad un Tutore.
 
Esame di Laurea
Per essere ammessi a sostenere l'Esame di Laurea, lo Studente deve:
· avere seguito tutti i Corsi ed avere superato i relativi esami;
· aver ottenuto, complessivamente 360 CFU articolati in 6 anni di corso;
 
L'esame di Laurea si svolge nelle sessioni estiva, autunnale e straordinaria secondo il calendario opportunamente predisposto.
 

Prova finale e conseguimento del titolo

1. Lo studente ha a disposizione 18 CFU finalizzati alla preparazione della Tesi di Laurea
presso i Dipartimenti afferenti alla Facoltà. Lo studente che intenda svolgere l'Internato di Laurea in una determinata struttura deve presentare al Responsabile della stessa formale
richiesta. Se la richiesta è accolta, il Responsabile della struttura affida lo studente a un Tutore.
2. L’ammissione alla prova finale richiede l’acquisizione di tutti i crediti previsti
dall’Ordinamento Didattico, con l'esclusione dei 18 acquisibili con la prova stessa.
La prova finale consiste nella presentazione e discussione di una tesi elaborata dallo studente sotto la guida di un relatore senza alcuna distinzione in base alla tipologia di tesi discussa (sperimentale, caso clinico, compilativa). Può essere prevista la figura del correlatore.
Il relatore sarà tenuto a presentare una breve relazione – indicativamente una pagina –
firmata e allegata alla tesi in cui si dichiara l’effettivo contributo dello studente
all’elaborazione del lavoro discusso.
3. Il voto finale di Laurea è espresso in centodecimi ed è dato dalla somma di punteggio di
base, punteggio dell’esame di laurea, altri punteggi.
• Punteggio di base: il punteggio di base deriva dalla media aritmetica degli esami
di profitto moltiplicata per 11 e divisa per 3 e
approssimata all’intero più vicino.
• Punteggio dell’esame di laurea: è attribuito sulla base del lavoro presentato
dallo studente e sulla discussione del medesimo con la Commissione di Laurea.
Si compone di 8 punti, così distribuiti:
- fino a un massimo di 3 punti attribuiti dal Relatore (dei quali 2 punti
attribuibili in base al contenuto del lavoro ed 1 punto in base alla qualità
della presentazione e della discussione dello stesso);
- fino a un massimo di 3 punti attribuiti dalla Commissione (per la suddivisione vedasi il punto precedente);
- fino a un massimo di 2 punti attribuiti dal Controrelatore.
• Altri punteggi:
- è assegnato 1 punto a chi si laurea in corso (entro e non oltre il 30 aprile);
- è assegnato 1 punto a chi ha conseguito almeno 5 lodi.
Per avere la lode, assegnata all’unanimità dalla Commissione di Laurea, occorre avere un
voto di Laurea finale ≥ a 112/110.
L’encomio sarà conferito a chi avrà un voto di Laurea finale ≥ a 116/110. L’encomio sarà
inoltre formalmente indicato all’interno del registro cartaceo dell’Esame di Laurea.

 

 

Ordinamento
LM41

 

  © 2004-2008 LIFMC Modulo Docente